Leggi, regole, circolari sulla scuola. Parlano sempre gli esperti, i professionisti, i professoroni….

studenti ascoltoe se ascoltassimo le proposte dei ragazzi?

A volte basta poco per rendere la fatica della scuola più piacevole, così da non far odiare lo studio ai ragazzi e guardare alla scalata verso diploma e laurea con più fiducia.

Ci sono diverse strade per raggiungere lo stesso obiettivo. Si può finire il programma anche senza troppa ansia e angoscia. L’ideale sarebbe andare a scuola per il piacere di imparare cose nuove, ma questa è pura utopia 😉

Vi lancio questa idea: Chiedete ai vostri ragazzi in maniera propositiva che consigli darebbero agli insegnanti per rendere le lezioni e lo studio più piacevoli. I ragazzi con difficoltà sicuramente sono quelli più sensibili, ma una proposta che va bene per loro sicuramente è alla portata di tutti, senza etichette!

Facciamo un sondaggio su più gruppi FB per avere le proposte degli studenti della scuola secondaria e redigere un documento da proporre in ogni scuola disposta ad ascoltare per migliorare.

Volete dire la proposta di vostro figlio? contattateci

Studenti e scuola migliore

Arrivano le prime proposte:

  • Una quantità ragionevole di compiti a casa
  • Evitare la corsa di fine anno con verifiche e interrogazioni concentrati
  • Interrogazioni programmate per tutti
  • Lunedì niente interrogazioni e verifiche (per poter riposare nel fine settimana)
  • Durante le vacanza niente compiti (servono per recuperare energia come per i lavoratori)
  • Lavori di gruppo in classe
  • Passare dalla pratica alla teoria, più esperimenti, laboratori,… (ndr farli ragionare con la loro testa)
  • Avere libri scolastici interattivi con l’audio su tutto il testo e magari video
  • poi?
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail