“GLI STRACOMPITI: STRATEGIE PER I COMPITI”
Un progetto innovativo per aiutare nello studio i ragazzi con DSA
(Diverse Strategie di Apprendimento, Dislessia & c.)

Mercoledì 17 ottobre presso la sede della Fondazione Comunità Monza e Brianza  è stato ufficialmente presentato il progetto
“Gli StraCompiti: Strategie per i Compiti
Si tratta di un progetto innovativo per aiutare nello studio i ragazzi con DSA (Diverse Strategie di Apprendimento, Dislessia & c.); un nuovo modo di approcciarsi ai Disturbi Specifici di Apprendimento che porterà notevoli cambiamenti nei ragazzi e nelle famiglie.

La mattinata ha visto un breve intervento degli enti coinvolti nella realizzazione del progetto promosso dalla Cooperativa Sociale Ippocampo onlus, Co-finanziato dalla Fondazione della Comunità di Monza e Brianza, Patrocinato dal Comune di Monza e dal Comune di Vimercate, Sostenuto dal Lions Club di Vimercate.

Segretario Generale Fondazione Comunità Monza e Brianza Marta PetenziMarta Petenzi, Segretario Generale della Fondazione ha evidenziato che questo progetto destinato all’attivazione dei giovani è stato selezionato nell’ambito di un bando Youth Bank, gestito dalla Fondazione con un gruppo di studenti delle scuole superiori. L’elemento rilevante emerso in fase di valutazione, oltre all’approccio innovativo sulla tematica affrontata, è stata proprio la modalità peer to peer adottata come modalità di lavoro. Giovani studenti delle scuole superiori condivideranno infatti le proprie originali strategie di apprendimento con ragazzi delle scuole medie con difficoltà di apprendimento.

Comune di Monza Assessore politiche sociali Desirèe Merlini

L’assessore Desirèe Merlini assessore alle politiche sociali e alla famiglia del Comune di Monza, ha confermato la visione della neurodiversità di Ippocampo come “medico di professione” mettendo in risalto le potenzialità che hanno questi ragazzini etichettati DSA, ma che non vengono espresse.

Altro aspetto che è piaciuto molto è il peer to peer tra ragazzi con la stessa FormaMentis che li aiuta ad acquisire più fiducia in se stessi e diventa un punto di appoggio verso il futuro.

Sicurezza, Fiducia e Servizio per la comunità rende il progetto vincente. La scelta della sede monzese al centro civico di Sant’Albino è strategica verso un quartiere lontano dal centro al quale il Comune di Monza vuole portare nuovi servizi.

Conferenza Stampa-StraCompitiLa consigliera Nadia Giusto del Comune di Vimercate, in sostituzione dell’assessore Ghedini, ha riportato che il Comune di Vimercate ha accolto con favore l’iniziativa degli StraCompiti che va ad aggiungersi alla proposta di coordinamento di tutti i servizi di aiuto compiti che ci sono sul territorio. E’ una grossa occasione di integrazione per i ragazzi, che attraverso il peer to peer riescono a trovare nuove strategie per andare bene a scuola. Strategie e Autostima aiuteranno i ragazzi a completare il percorso scolastico.   

Presidente cooperativa Ippocampo M.Gabriola ChettaM.Gabriola Chetta, presidente di Ippocampo e responsabile del progetto StraCompiti, ha introdotto la presentazione del progetto.

“Nel passato e fino a una decina di anni fa nelle scuole si sentiva spesso questa frase “sei intelligente ma non ti applichi, potresti fare di più”, dal 2010 con la nuova legge sui DSA, la frase è cambiata in “hai disturbi specifici del apprendimento, vediamo cosa si può fare”. Entrambe le frasi hanno dei pro e dei contro noi proponiamo una terza versione.

Non parliamo di Disturbi Specifici dell’Apprendimento, ma di Diverse Strategie di Apprendimento(DSApp) nessun neurone che funziona male, solo una neurodiversità dovuta all’evoluzione.

Facciamo un esempio. Prendiamo la disdestria, un malfunzionamento neurobiologico, un deficit di manualità della mano destra misurabile per natura e grado di difficoltà  specifiche per ognuno. Da curare con esercizi specifici legando la mano sinistra dietro la schiena e duro allenamento. Oppure semplicemente mancino. Sui mancini c’è stato un cambio di paradigma, ora sono liberi di essere se stessi.

Lo stesso cambio di paradigma occorre farlo sui DSA. Più del 5% della popolazione non può avere un malfunzionamento. È un diverso stile cognitivo, un modo di pensare per immagini, elaborare le informazioni in maniera olistica e non sequenziale come spesso succede a scuola. Le difficoltà ci sono: nella lettura, nella scrittura, nell’ortografia, nel far di calcolo, nella  gestione del tempo, del materiale, tutte messe ben in evidenza a scuola.

Le potenzialità di queste menti dislessiche passano inosservate e spesso spente. La creatività, il pensiero laterale, la visione olistica, la velocità del pensiero visivo, a scuola non sono utilizzabili, ma se si riesce a superare la scuola non perdendo totalmente la fiducia in se stessi, nel mondo del lavoro, si possono fare grandi cose. Con l’autostima, qualsiasi difficoltà si può superare. Se siamo convinti di avere un disturbo specifico che ci limita e richiede sempre l’aiuto di qualcuno, nella vita non realizzeremo mai i nostri sogni”.

IL PROGETTO:

L’obiettivo del progetto è dare la consapevolezza ai ragazzi che le difficoltà  non sono un limite ma degli ostacoli da superare. La loro mente possiede tante potenzialità da scoprire e utilizzare.

THINK DIFFERENT, STUDY DIFFERENT.

Con questa idea sono nati gli StraCompiti: Strategie per i Compiti. Un peer to peer tra ragazzi che hanno la stessa FormaMentis e le stesse difficili esperienze scolastiche.

StraCompitiUn appuntamento settimanale dove, attraverso i compiti, i ragazzi delle superiori con DSA trasmettono strategie e strumenti ai ragazzini delle medie con DSA.

L’esempio è il miglior  insegnamento, questo porterà ad una crescita di autostima  per tutti i ragazzi e un grande aiuto alle famiglie. I ragazzi delle superiori utilizzeranno le loro ore di alternanza scuola/lavoro e saranno affiancati dalla dr.ssa Gabriola Chetta, che coordinerà il progetto e aggiungerà un po’ di nozioni tecniche/informatiche utili a tutti, ad esempio, come utilizzare i libri digitali scolastici, come fare una bella presentazione con le slide, come scrivere al pc con 10 dita e altre strategie utili ad una mente dislessica.

Poiché  questo è un progetto pilota innovativo, è previsto l’accompagnamento della psicologa dr.ssa Cristina Orlotti, che supervisionerà il progetto dal punto di vista psicologico, osservando le dinamiche che si creeranno, la sinergia tra i ragazzi, i risultati scolastici e l’autostima.

Si utilizzeranno dei test TMA sulla valutazione multidimensionali dell’autostima per avere dei dati scientifici. Verrà  fatta una verifica finale su tutto il progetto, con l’obiettivo di realizzare più punti StraCompiti sul territorio, sia con l’alternanza, sia con il volontariato dei ragazzi.

Le scuole superiori coinvolte sono: Mapelli di Monza, Floriani di Vimercate e Einstein di Vimercate.

 A SOSTEGNO DEL PROGETTO:

Presidente Lions Club di Vimercate Osea Coratella

Il Lions Club di Vimercate ha favorito la nascita della Cooperativa Ippocampo, credendo da subito nella sua visione e l’appoggia in  tutte le sue iniziative.  Il presidente Osea Coratella ha promosso un service per il progetto StraCompiti, coinvolgendo anche i Lions Club di Monza Duomo, Monza Corona Ferrea e Monza Parco.

Uno spettacolo teatrale che si terrà sabato 27 ottobre al teatro Triante di Monza. Un musical per famiglie con happy hour pizza e focaccia. “Il ritorno di Capitan Uncino” della compagnia Instabile di Lissone.

 

Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail