Compiti MaterialiLa velocità di apprendimento dipende da diversi fattori, tra cui l’ambiente in cui ci troviamo. Organizzarlo al meglio ci aiuterà a studiare e fare i compiti. Basta poco:

  1. Areare la stanza per 5 minuti, il tempo di far entrare un po’ di ossigeno e non raffreddare l’ambiente. L’ossigeno è energia per il nostro cervello
  2. Preparare un bicchiere con acqua o succo (siamo fatti di acqua e una buona idratazione aiuta tutto il metabolismo)
  3. Svuotare il tavolo e posizionare solo i materiali necessari per lo studio: Libri, quaderni, astuccio, calcolatrice, PC, tablet, etc
  4. Spegnere telefono e televisione. Risucchiano energia e concentrazione necessaria ai compiti
  5. Accendere lo stereo con una musica a basso volume.
    E’ stato dimostrato che la musica di Mozart in particolare la sonata KV 448 crea il cosiddetto Effetto Mozart, le onde sonore entrano in sintonia con quelle cerebrali con la stessa frequenza dello stato rem del sonno. Questo fa sì che si abbassino le difese consce, lasciando passare le informazioni più facilmente. Ma se non vi piace Mozart potete anche mettere un altro tipo di musica, basta che il volume sia abbastanza basso da non disturbare la vostra mente, ma abbastanza alto da rompere il silenzio.

e se c’è qualcos’altro che volete aggiungere ..fate pure e condividetelo con noi.

Continuiamo con gli ingredienti della ricetta per fare i compiti con meno energia e massima efficienza:

ricetta compiti

  1. Scopriamo le nostre potenzialità
  2. Non c’è alternativa
  3. Non c’è tempo da perdere
  4. L’ambiente fa la sua parte
  5. Pensiamo positivo
  6. Usiamo gli strumenti tecnologici
  7. Troviamo le giuste strategie
Facebooktwittergoogle_plusredditpinterestlinkedinmail